MIRABILIA NETWORK AL TTG TRAVEL EXPERIENCE DI RIMINI Uno stand e una conferenza stampa racconteranno la forza di un circuito sui cui territori il turismo culturale e sostenibile è cresciuto più che nel resto d’Italia tra il 2014 e il 2019.

Mirabilia Network, Associazione a cui aderiscono Unioncamere Nazionale e 18 Camere di Commercio italiane che promuovono i luoghi riconosciuti dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità, sarà protagonista al TTG Travel Experience, il marketplace del turismo in Italia.

Dal 14 al 16 ottobre, nel quartiere fieristico di Rimini, verranno mostrate a visitatori e operatori del settore le meraviglie dei territori che, uniti dalla forza di un network unico in Italia e in Europa, hanno visto il turismo culturale e sostenibile crescere più che nel resto d’Italia tra il 2014 e il 2019.

Nei tre giorni di dibattiti, seminari e incontri per progettare il futuro del turismo e dell’ospitalità, tra contenuti ispirazionali, relatori di fama internazionale, tavole rotonde tra esperti e aziende, case history e dibattiti tra operatori di settore, ci sarà spazio anche per una nostra conferenza stampa dal titolo “Mirabilia Network, la rete camerale dei siti UNESCO: verso Caserta 2021“, in programma il 15 ottobre alle 10.30.

Nell’occasione, il presidente di Mirabilia Network Angelo Tortorelli, il coordinatore della rete Vito Signati, il presidente della Camera di Commercio di Caserta Tommaso De Simone, la direttrice della Reggia di Caserta Tiziana Maffei, la la CEO di Destination Makers Emma Taveri, il presidente della RUR (Rete Urbana delle Rappresentanze) Giuseppe Roma e la coordinatrice del gruppo di lavoro PID Mirabilia Anna Galleano, presenteranno ai giornalisti e agli operatori di settore alcuni macrodati della rete e racconteranno i progetti realizzati e quelli in cantiere, iniziando ad accendere i riflettori sulla prossima Borsa del Turismo Culturale, che si terrà in primavera 2021 a Caserta.

La conferenza stampa verrà trasmessa in diretta sui canali Facebook e Youtube di Mirabilia.

                                                                                                         L’ufficio stampa

#pid4mirabilia: turismo e innovazione tecnologica dialogano nel sistema camerale grazie alla rete PID (Punto Impresa Digitale) e all’Associazione Mirabilia Network. Da questa settimana, sulla pagina Facebook di Mirabilia e sui canali social delle 18 Camere di Commercio aderenti saranno pubblicati i webinar prodotti dai Digital Promoter per la ripartenza post-Covid19

Integrare tradizione e innovazione, mettere in rete e valorizzare i territori attraverso un’offerta turistica integrata, promuovere l’uso delle nuove tecnologie per valorizzare le tradizioni ed il territorio dei siti associati, arricchendo il ventaglio delle esperienze culturali proposte: è questo l’obiettivo del #pid4mirabilia, progetto di collaborazione tra l’Associazione Mirabilia Network – che unisce 18 Camere di Commercio che hanno sul proprio territorio almeno un sito UNESCO – e i Pid (Punto Impresa Digitale), primo presidio di informazione e orientamento territoriale per le Pmi sul fronte della trasformazione digitale.
Dalla prossima settimana, sulla pagina Facebook di Mirabilia e sui canali social delle Camere di commercio e delle rispettive aziende speciali, verranno divulgati i webinar realizzati dai Digital Promoter delle varie Camere di commercio per aiutare le pmi – e i particolare quelle del turismo – a ripartire dopo il fermo dovuto all’epidemia di Covid-19.
“Il turismo – dichiara Angelo Tortorelli Presidente Associazione MIRABILIA NETWORK – è forse il comparto economico che ha sofferto di più le conseguenze della pandemia, e il digitale può fare molto per aiutare le imprese turistiche a rispettare i protocolli della fase 2 e prepararsi a ripartire in sicurezza. Per questo abbiamo deciso di mettere a fattore comune le tante idee nate dai Digital Promoter dei Pid camerali per accompagnare le PMI in questa fase delicatissima per l’economia del Paese”.
La campagna di diffusione dei webinar sarà targata #pidmirabilia ed è solo il primo passo di una collaborazione fra la rete PID e la rete Mirabilia che si preannuncia intensa e foriera di molte novità per i territori delle Camere di Commercio di Bari, Basilicata, Benevento, Crotone, Caserta, Chieti-Pescara, Genova, Messina, Molise, Pavia, Perugia, Riviere di Liguria, Sassari, Sicilia Orientale, Pordenone – Udine e Verona, Venezia Giulia Trieste Gorizia.

“Unesco Talks Europe – Cultura e Turismo sostenibile, la risposta dell’Europa per il rilancio economico” – COMUNITATO STAMPA

La grande sfida del turismo si gioca in Europa. Mirabilia Network, la rete di cui fanno parte 18 Camere di commercio, il 10 giugno alle 10.00 organizza “Unesco Talks Europe – Cultura e Turismo sostenibile, la risposta dell’Europa per il rilancio economico”.  Diretta sulla pagina Facebook e sul canale Youtube di Mirabilia

8 giugno 2020 – L’Italia è tra i Paesi europei più colpiti dalla crisi post-pandemia, con il settore turismo che stima oltre 50 miliardi di perdite e un calo del comparto alberghiero del 70%. Di fronte a questi dati occorre una risposta straordinaria, di cui i singoli Paesi si stanno facendo carico. Ma la vera sfida si gioca in Europa, con una serie di azioni e strumenti che integreranno e rafforzeranno i provvedimenti presi a livello nazionale, guardando anche alle sfide del medio e lungo periodo.

Di tutto questo si parlerà il 10 giugno dalle 10.00 in “Unesco Talks Europe – Cultura e Turismo sostenibile, la risposta dell’Europa per il rilancio economico”. Il focus è organizzato da Mirabilia Network, rete che ad oggi coinvolge Unioncamere nazionale e 18 Camere di Commercio italiane ed offre l’opportunità di un’offerta turistica integrata dei siti UNESCO meno noti.

Dopo i saluti a cura di Angelo Tortorelli, Presidente Associazione Mirabilia Network, l’introduzione “La rete Mirabilia in Europa” sarà curata da Vito Signati, Coordinatore Associazione Mirabilia Network. Il talk, moderato dal giornalista Vito Verrastro, comprende due sessioni. La prima, “Priorità strategiche e strumenti finanziari: l’Europa alla prova dei fatti”, vedrà come speakers Giuseppe Ferrandino, Parlamentare europeo, Commissione Trasporti e Turismo; Armando Melone, Commissione Europea, DGGROW – Strumenti finanziari; Eduardo  Santander, CEO European Travel Commission; Arnaldo Abruzzini, CEO EUROCHAMBRES.

Nella seconda sessione, “Interventi europei e impatto territoriale” relazioneranno Flavio Burlizzi, Direttore Unioncamere Europa; Claudia Guzzon, Commissione intermediterranea, CRPM; Cinzia De Marzo, EU senior advisor Mirabilia ed esperta di turismo sostenibile.

Diretta streaming sulla pagina Facebook (fb.com/MirabiliaNetwork/) e sul canale Youtube (https://www.youtube.com/channel/UCWlSe9VSntxsx4D3gFTQ1Lg) di Mirabilia Network.

L’ufficio stampa

UNESCO TALKS EUROPE Culture & Travel

 

Promosso dalla Rete di CCIAA Mirabilia Network

10.06.2020

DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00

Segui la diretta live su: fb.com/MirabiliaNetwork/ 

e su YouTube (canale Mirabilia Network)

 

European Network of Unesco Sites

Cultura e Turismo sostenibile

La risposta dell’Europa per il rilancio economico

Per l’Unione europea il settore turistico rappresenta l’11% del PIL, con circa 3 milioni di imprese e 27 milioni di lavoratori che rappresentano il 12% della forza lavoro complessiva dei Paesi membri. A causa della crisi derivante dalla pandemia e dalle restrizioni ai viaggi imposte, l’Europa prevede un calo delle entrate nel settore pari al 50% per quanto riguarda hotel e ristoranti, al 70% per operatori turistici e agenzie di viaggio e al 90% per compagnie di crociera e aeree. In Italia, Paese tra i più colpiti, si stimano 50 miliardi di perdite, con un calo del settore alberghiero del 70%.

Di fronte a questi dati occorre una risposta straordinaria, di cui l’Europa si sta facendo carico con una serie di azioni e strumenti che integreranno e rafforzeranno i provvedimenti presi a livello nazionale da ciascun Paese. Ma al di là delle misure immediate, proveremo a capire come il turismo potrà beneficiare dei piani di ripresa dalla crisi che saranno finanziati con il prossimo bilancio UE a lungo termine (2021-2027).

PROGRAMMA

COPERTINA PROGRAMMA

UNESCO TALKS

COMUNICATO STAMPA

Agli organi di informazione

Unesco Talks: la rete camerale Mirabilia Network inaugura il 14 maggio un ciclo di incontri online sui temi del turismo del futuro. Ospiti di grande rilievo illustreranno visioni, strumenti e consigli utili per immaginare il futuro, dopo l’emergenza Covid-19. Diretta sulla pagina Facebook di Mirabilia

La rete Mirabilia Network, che ad oggi coinvolge 18 Camere di Commercio italiane ed offre l’opportunità di un’offerta turistica integrata dei siti UNESCO meno noti, a seguito deicambiamenti innescati dall’emergenza Covid-19 nel settore del turismo scende in campo al fianco degli operatori con un ciclo di incontri online ideati per analizzare l’evoluzione dei modi di viaggiare e di fruire i contenuti offerti dalle destinazioni. “Unesco Talks – Culture & Travel” prende il via giovedì 14 maggio, dalle 10.00 alle 13.00, con grandi nomi in grado di informare, ispirare, fornire visioni, grazie ai contenuti organizzati in collaborazione con “Destination Makers”. Diretta streaming sulla pagina Facebook di Mirabilia Network: fb.com/MirabiliaNetwork/.

Dopo i saluti iniziali di Angelo Tortorelli (presidente della rete Mirabilia Network) e di Vito Signati (Direttore di Asset – Azienda speciale della Cciaa della Basilicata) toccherà ad Emma Taveri, Ceo di Destination Makers, dare una overview con “Destinazioni, dal Dove al Perchè. Per rinascere e competere incontrando interessi ed esigenze in continua evoluzione”. Il primo panel, “Destinazioni, attrattori culturali, eventi. Quali scenari ci attendono nel post pandemia?” vedrà la partecipazione di Alessandra Priante, Direttore Generale della Commissione  Regionale Europa dell’UNWTO, e di Gloria Armiri, group brand manager di Tourism & Hospitality Division IEG, oltre che del già citato Signati. Modera il giornalista freelance Vito Verrastro. A seguire si affronta il tema dei dati, in un talk in cui si confronteranno Mirko Lalli, fondatore e Ceo di “The Data Appeal Company” e Luca Romozzi, Senior Director South Europe & Tourism, Sojern. Spazio anche al trend della sostenibilità, in un panel che vede ospiti Cristina Lambiase, esperta in management della sostenibilità per il turismo, e Sergio Cagol, consulente e formatore in tema di turismo sostenibile. Modera Annalisa Spalazzi, ricercatrice nel turismo sostenibile. Nuove opportunità nei Borghi? Ne discutono Gianfilippo Mignogna, vice presidente Associazione Borghi Autentici d’Italia, e Andrea Zuanetti, imprenditore di una startup che offre soluzioni su smart working e proposte turistiche in destinazioni minori. Infine largo ai giovani con nuove proposte culturali e creative di Luca Pietro Ungaro, presidente di Culturit, e Fattore Wow, startup che offre una mappatura interattiva dei centri culturali indipendenti italiani. Modera Silvia Moggia, Hospitality & Travel Management.        

In questo scenario complesso e delicato per le nostre economie, contrazioni ed effetti negativi generano ansie e paure più che giustificabili – dichiara il Presidente di Mirabilia Network, Angelo Tortorelli -. Occorre tuttavia allargare il perimetro dello sguardo, guidati da esperti che possano dare ai nostri operatori una visione in grado di disegnare traiettorie nuove, non convenzionali, per ripensare le strategie. La rete Mirabilia, con al suo interno 18 Camere di commercio, territori meravigliosi e un patrimonio enorme in termini di risorse umane, ha in sé i numeri e la forza per immaginare e ricostruire il futuro”.

L’ufficio stampa

UNESCO TALKS – Culture & Travel Promosso dalla Rete di CCIAA Mirabilia Network – European Network of Unesco Sites

UNESCO TALKS – Culture & Travel
Promosso dalla Rete di CCIAA Mirabilia Network – European Network of Unesco Sites

Contenuti a cura di Destination Makers

14/05/2020 – 10:00 – 12:50

Una serie di interventi per analizzare l’evoluzione dei modi di viaggiare e di fruire i contenuti offerti dalle destinazioni. Un’occasione per riflettere sui cambiamenti innescati dalla diffusione del Covid-19 nel settore travel e per elaborare nuove strategie per il futuro del turismo culturale.

Insieme ad esperti provenienti da vari ambiti, vedremo l’importanza dell’utilizzo dei dati per la gestione dei flussi turistici e dei visitatori, con particolare attenzione alla sostenibilità. Scopriremo quali sono le potenzialità offerte dai borghi per il recupero di un’identità storico-culturale contestuale alla creazione di nuove forme di turismo e concluderemo infine con uno sguardo rivolto al futuro attraverso gli occhi delle nuove generazioni, che si impegnano per rilanciare la cultura e il turismo del nostro Paese attraverso la creatività.

PROGRAMMA

10:00 – 10:10
Saluti

a cura di
Angelo Tortorelli – Presidente dell’Associazione Mirabilia Network

10:10 – 10:20
Destinazioni: dal Dove al Perché. Per rinascere e competere incontrando interessi ed esigenze in continua evoluzione.

Speaker
Emma Taveri – CEO, Destination Makers

10:20 – 10:50
Destinazioni, attrattori culturali, eventi. Quali scenari ci attendono nel post pandemia?

Speaker
Vito Signati – Direttore presso ASSET Azienda Speciale della Camera di Commercio della Basilicata
Alessandra Priante – Direttore Generale della Commissione Regionale Europa dell’UNWTO
Gloria Armiri – Group Brand Manager – Tourism & Hospitality Division IEG
Modera
Vito Verrastro – Giornalista e autore, Responsabile ufficio stampa della CCIAA Basilicata

10:50 – 11:20
Marketing, monitoraggio e gestione consapevole dei flussi di visitatori a partire dai dati. Quali opportunità per le mete culturali?

Speaker
Mirko Lalli – Fondatore e CEO, The Data Appeal Company
Luca Romozzi – Senior Director South Europe & Tourism, Sojern

11:20 – 11:50
Il viaggiatore del futuro sarà davvero più attento alla sostenibilità? Come possono le mete Unesco abbracciare questa opportunità?

Speaker
Cristina Lambiase – Esperta in management della sostenibilità per il turismo
Sergio Cagol – Consulente e formatore in tema di turismo sostenibile
Modera
Annalisa Spalazzi – EIT RIS Southern Europe | Ricercatrice nel turismo sostenibile per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio.

11:50 – 12:20
I nostri Borghi sono pronti per i nuovi visitatori? Come renderli attrattivi, consapevoli dei limiti delle nostre destinazioni minori?

Speaker
Gianfilippo Mignogna – Vice Presidente Associazione Borghi Autentici d’Italia
Andrea Zuanetti – Work your Way, start up che offre soluzioni per coniugare lo smart working alla creazione di proposte turistiche in destinazioni minori
Modera:
Emma Taveri – CEO, Destination Makers

12:20 – 12:50
Nuove proposte culturali e creative e modalità di fruizione innovative per intercettare le nuove generazioni di cultural traveller.

Speaker
Luca Pietro Ungaro – Presidente di Culturit, network di giovani, professori e professionisti nel settore culturale
Fattore WOW – Start up che offre una mappatura interattiva dei centri culturali indipendenti italiani e li promuove in ottica turistica ed esperienziale
Modera
Silvia Moggia – Hospitality & Tourism Manage

La diretta streaming sarà proposta sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/MirabiliaNetwork/  

e sul canale Youtube:

https://www.youtube.com/channel/UCWlSe9VSntxsx4D3gFTQ1Lg

Le slide dell’intervento della dott.ssa Emma Taveri – CEO, Destination Makers.

Scarica

MIRABILIA NETWORK, CASE HISTORY DI MARKETING TERRITORIALE

Il progetto Careers in Art promosso da Intesa Sanpaolo con le Gallerie d’Italia di Milano, Vicenza e Napoli e condotto da Next Level vuole avvicinare i ragazzi delle scuole superiori al mondo delle professioni della creatività attraverso i “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”. Nel 2020 a Vicenza la 4DL del Liceo Linguistico Fogazzaro, insieme a Meneghini & Associati, pone in dialogo Palazzo Leoni Montanari con le bellezze artistiche del territorio attraverso un affascinante progetto di Marketing Territoriale. Un progetto che, dopo essere iniziato in maniera frontale, continua attraverso la didattica a distanza.
Ad incontrare, nella giornata conclusiva di questo percorso, venerdì 27 marzo in collegamento video i ragazzi del liceo Fogazzaro il coordinatore di Mirabilia Network, Vito Signati.

I vincitori dell’edizione 2019 del premio “Mirabilia ARTinART”

Il tema 2019 è il “Viaggio attraverso le città dell’Arte”,
un riconoscimento per valorizzare l’artigianato artistico dei territori del network
Mirabilia


Protagonista oggi a Matera l’artigianato artistico della rete Mirabilia Network, con la cerimonia di premiazioni del premio “MIRABILIA ARTinArt” che valorizza i prodotti dell’artigianato artistico e tradizionale e accende i riflettori sulle eccellenze dei territori.

I vincitori dell’edizione 2019 del Premio “MIRABILIA – Viaggio attraverso le città dell’Arte” sono: primo classificato “World in a shopping bag” di Gerbasi Franco (opera vincitrice CCIAA del Molise); secondo classificato “POLIS – DOMUS MEA” di Bertagnin Marina (opera vincitrice CCIAA di Verona) e terzo classificato “Ciùri” di Longo Salvatore Rosario (opera vincitrice CCIAA del Sud-Est Sicilia).

Le opere sono esposte a Matera all’MH Hotel fino a domani 19 novembre 2019 in occasione della VIII edizione della “Borsa Internazionale del Turismo Culturale” di Mirabilia Network, e saranno poi esposte nell’ambito della mostra itinerante “La grande bellezza – dalla tradizione all’Innovazione” a cura della Camera di Commercio di Crotone.

Un evento che ha visto anche la partecipazione dell’artista lucano Antonio Saluzzi che ha donato alla Camera di Commercio della Basilicata una sua opera in ferro battuto.

L’artigianato diventa così una componente importante del turismo culturale, sviluppando un metodo di “visita” del territorio, che tenga conto delle tradizioni artigianali, integrate con il patrimonio artistico, monumentale e gastronomico. 

A MATERA, Mirabilia Network guarda sempre di più all’Europa

Al via oggi 18 novembre la due giorni dedicata alla VIII edizione della Borsa Internazionale del Turismo Culturale e alla IV edizione della Borsa Food & Drink

Si è ufficialmente aperta oggi a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, l’VIII edizione della Borsa Internazionale del Turismo Culturale e la IV edizione della Borsa Food & Drink con il convegno “I siti Unesco e i territori in rete: la valorizzazione attraverso la cultura, il turismo e l’enogastronomia”. 

Nella Città dei Sassi sono arrivati 100 buyer provenienti, oltre che dall’Italia, anche da Bielorussia, Belgio, Brasile, Canada Cina, Croazia, Danimarca, Estonia Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Israele, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Russia, Corea del Sud, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Inghilterra, Usa, Giappone, 147 aziende del settore enogastronomico e 137 aziende (tra cui 25 francesi e 3 greche) del settore turismo operanti nei territori che possono vantare la candidatura o la titolarità di un sito materiale riconosciuto come bene patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

I 55 siti Unesco sono un risultato importante per il nostro Paese, ma devono diventare un effettivo fattore di crescita economica. Al Sud, dove si trova un terzo di questo importante patrimonio, come nel resto d’Italia c’è ancora un grande potenziale di sviluppo inespresso di queste aree che dobbiamo sapere cogliere favorendo sinergie e collaborazioni. E per questo bisogna passare dalla mera logica di conservazione del nostro patrimonio artistico, culturale e naturalistico ad una logica di valorizzazione complessiva che a più livelli inglobi tutti i settori coinvolti: dal turismo alle imprese del sistema culturale e creativo, dalle nuove tecnologie alle start-up di imprese nei settori innovativi e in quelli dei mestieri tradizionali. È quanto ha sottolineato il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli, che ha aggiunto “già oggi nei territori che ospitano i siti italiani dichiarati patrimonio dell’umanità si concentrano 1 impresa turistica su 3 e 2 aziende su 5 del sistema culturale e creativo italiano”.

Le recenti calamità climatiche abbattutesi su Venezia e Matera legano a doppio filo realtà culturali del Nord e del Sud del nostro Paese che sono meravigliose quanto fragili, non solo perchè esposte ai cambiamenti climatici quanto anche per dinamiche comuni come spopolamento, invecchiamento della popolazione, emigrazione dei giovani – ha evidenziato il presidente della Camera di Commercio della Basilicata, Michele Somma -. Il progetto Mirabilia può esercitare un argine, in questo senso, connettendo territori e imprenditori per dare slancio alle Industrie culturali e creative, all’artigianato artistico e, ovviamente, al turismo e all’enogastronomia. La forza associativa e imprenditoriale unita alle strategie degli Enti locali può fare la differenza. La Borsa Internazionale del Turismo Culturale, che ospitiamo qui a Matera, è l’emblema di come si possa interconnettere e valorizzare l’immenso patrimonio di cui disponiamo. Solo insieme si può dare speranza concreta di futuro, rendendo attrattivi i nostri territori”.   

In occasione della prima giornata dei lavori sono stati siglati da parte di Mirabilia, due accordi per la valorizzazione della rete, il primo per l’attivazione del Comitato di Gestione con le Isole Eolie; il secondo è un memorandum d’intesa per crescere a livello europeo con la costituzione della Rete Europea delle Camere di commercio con l’ingresso di Francia, Spagna, Grecia, Bulgaria e Croazia in un’ottica di cooperazione a livello europeo per i territori “Patrimonio dell’Umanità”. 

“Oggi Matera è diventato il palcoscenico per parlare di nuove opportunità, di promozione e di valorizzazione dei luoghi e dei patrimoni culturali ed agroalimentari della nostra Italia, un’occasione per rappresentare il rilancio di questo progetto a livello europeo – ha detto il presidente di Mirabilia Network, Angelo Tortorelli – Capacità di fare squadra e l’entusiasmo sono le nostre carte vincenti, vogliamo coinvolgere l’Europa per dare ulteriori opportunità alle nostre aziende. Ci prepariamo ad ipotizzare la nostra presenza all’Expo di Dubai 2020, perché il sistema Mirabilia rappresenta il sistema Italia, ci sarà il mondo che guarderà, non solo al discorso geografico, culinario, agroalimentare, ma anche e soprattutto al mondo delle imprese”.    

In concomitanza con la borsa internazionale, sempre a Matera si svolge la IV Edizione della Borsa Food & Drink dedicata al settore agroalimentare, realizzata in collaborazione con ICE. “Continua per il quarto anno consecutivo la collaborazione virtuosa tra Ice Agenzia e Mirabilia network con il comune obiettivo di favorire l’internazionalizzazione delle imprese del settore agroalimentare italiano. – ha sottolineato Anna Flavia Pascarelli, dirigente Ufficio Agroalimentare e Vini ICE Agenzia per la promozione all’esteroQuest’anno siamo presenti con 33 fra buyer e rappresentanti della grande distribuzione organizzata con il comune obiettivo di portare le eccellenze del nostro Paese sulle tavole di tutto il mondo.”

Turismo esperenziale e culturale nei luoghi Unesco “Patrimonio dell’Umanità”. Il mondo del settore turistico e culturale internazionale si ritrova a Matera

Una due giorni di incontri dal 18 al 19 novembre 2019
in occasione della VIII Borsa internazionale del Turismo culturale e della IV edizione della Borsa Food & Drink di Mirabilia Network
(MH Matera Hotel – Via Germania, 10/0)

Roma, 13 novembre 2019 – Per quattro giorni Matera, uno dei siti più unici al mondo, diventa il centro del turismo e della cultura. Nella Città dei Sassi, a partire dal 16 novembre, fino a martedì 19 novembre si incontreranno oltre 500 operatori del settore, in occasione della “VIII Borsa Internazionale del Turismo Culturale” e della “IV Borsa Food & Drink” di Mirabilia Network.

Sono attesi 100 buyer accreditati provenienti, oltre che dall’Italia, anche da Bielorussia, Belgio, Brasile, Canada Cina, Croazia, Danimarca, Estonia Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Israele, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Russia, Corea del Sud, Romania, Spagna, Svezia, Svizzera, Inghilterra, Usa, Giappone, 147 aziende del settore enogastronomico e 137 aziende (tra cui 25 francesi e 3 greche) del settore turismo operanti nei territori che possono vantare la candidatura o la titolarità di un sito materiale riconosciuto come bene patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
In programma una fitta agenda di incontri di business per un totale complessivo di 1.020 appuntamenti one to one.

Questi sono i numeri dell’evento B2B organizzato da Mirabilia Network, l’associazione nazionale che promuove i luoghi riconosciuti dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità, i partner sono Unioncamere e 16 Camere di commercio italiane, Camera di commercio della Basilicata (ente capofila) e Camere di commercio di Messina, Bari, Benevento, Caserta, Crotone, Genova, Molise, Pavia, Perugia, Riviere di Liguria, Sassari, Sud Est Sicilia, Pordenone-Udine, Venezia Giulia e Verona.

In concomitanza con la Borsa, si svolgerà anche la IV edizione di Mirabilia Food & Drink, evento b2b realizzato in collaborazione con ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che ha l’obiettivo di coniugare l’offerta turistica dei luoghi Unesco con quella del patrimonio enogastronomico tipico della Dieta Mediterranea.

Lunedì 18 novembre, alle ore 9.00, il presidente di Mirabilia Network Angelo Tortorelli, aprirà i lavori del convegno “I siti Unesco e i territori in rete: la valorizzazione attraverso la cultura, il turismo e l’enogastronomia” alla presenza delle istituzioni regionali, locali e camerali, dove sono attesi, tra gli altri, Mirella Liuzzi, Sottosegretario Ministero Sviluppo Economico della Repubblica Italiana, e Dario Franceschini, Ministro della Cultura.
Nel pomeriggio, sarà invece Michele Somma, presidente della Camera di commercio della Basilicata a dare il via, dalle ore 14.00, alla conferenza internazionale “International conference sustainable and innovative business model to promote Unesco sites, creative culture & tourism across europe”, dove interverranno tra gli altri i rappresentanti del sistema Unesco, i presidenti delle Camere di commercio di Verona, Crotone e Sassari; Roberto di Vincenzo, presidente ISNART; ci saranno anche le presentazioni di best practices di Spagna, Francia, Croazia, Bulgaria e Serbia.

In occasione della Borsa ritorna anche il concorso “Mirabilia ARTinArt”, il riconoscimento che valorizza i l’artigianato artistico e tradizionale dei luoghi UNESCO del network Mirabilia e che accende i riflettori sulle eccellenze dei territori. Tema del 2019 è il “MIRABILIA – Viaggio attraverso le città dell’Arte” espresso attraverso le opere realizzate con tecniche e materiali scelti dagli artigiani.

Le premiazioni sono in programma lunedì 18 novembre alle ore 12.15 al termine del convegno d’apertura, a seguire alle ore 12.30 inaugurazione della mostra “La Grande Bellezza” a cura della Camera di commercio di Crotone.
Tra le novità, il 16 e 17 novembre, è stato sviluppato, in collaborazione e con il coordinamento scientifico di Destination Makers, la prima edizione del programma di formazione “Destination Matters – People change destinations”. Si tratta di una serie di lezioni pratiche dedicate ai temi del destination marketing e dello sviluppo locale, in cui i partecipanti scopriranno i meccanismi dietro al marketing delle destinazioni e impareranno ad applicarlo per i propri progetti; nonché il lancio della prima app dedicata, per conoscere in tempo reale la rete dei territori collegati, realizzata in collaborazione con la Camera di commercio di Sassari.
In occasione della Borsa Internazionale, per tutta la durata dell’evento ci sarà uno speciale corner di Poste Italiane per lo speciale annullo filatelico dedicato a Mirabilia Network e alle eccellenze italiane.
Maggiori info sul calendario e i programmi www.mirabilianetwork.eu

I NUMERI
I 54 siti Unesco italiani insistono su aree che a fronte di un valore pari a quasi un quarto della popolazione del Paese (24,1%) concentrano il 28% delle nostre imprese. Questo valore per le imprese turistiche (alloggio e ristorazione) diventa il 30,2% e per quelle dei settori del Sistema produttivo culturale e creativo (imprese del rapporto “Io sono cultura” di Unioncamere e Fondazione Symbola) raggiunge addirittura il 40,5%.
I luoghi Unesco sono importanti territori di valorizzazione del turismo, avendo raccolto nel 2018 il 44,1% delle presenze turistiche che arrivano in Italia. Qui si concentrano in maggior misura presenze straniere (60,7% contro 43,4% del resto del Paese) ed è maggiore il livello di utilizzazione delle strutture turistiche (rapporto tra presenze per posti letto). Nel periodo 2014-2018 le presenze turistiche nei luoghi Unesco sono cresciute del +17,0%, 5,8 punti in più rispetto al resto del Paese (+11,2%).

DICHIARAZIONI
ANGELO TORTORELLI – PRESIDENTE DI MIRABILIA NETWORK
Il settore del turismo internazionale è stato rivoluzionato dal mondo digitale, oggi il visitatore cerca sempre di più un itinerario esperenziale e talvolta anche esclusivo, stiamo lavorando insieme a tutti i partner della rete, promuoviamo un turismo sostenibile di un’Italia fatta di eccellenze culturali, di sapori, di panorami irripetibili. Decisivo per il nostro settore far crescere nuovi segmenti di “turismi culturali” legati all’esperienza profonda dei luoghi Unesco, far conoscere i siti, le tradizioni, le eccellenze anche culinarie in un’azione di valorizzazione che spazia a 360°. La Borsa Internazionale del Turismo Culturale è l’occasione concreta per far incontrare la domanda e l’offerta, una formula consolidata di incontri mirati e prestabiliti, per coinvolgere attivamente i seller e i buyer nazionali ed esteri.

VITO SIGNATI – COORDINATORE DI MIRABILIA NETWORK

Mirabilia Network vuole evidenziare l’unicità della rete, un importante esempio di interazione tra attori istituzionali ed economici con obiettivi condivisi da più parti, con molteplici iniziative anche a livello internazionale. Attraverso i nostri eventi portiamo l’eccellenza e l’autenticità di un territorio, della cultura e dell’artigianato, dell’eccellenza enogastronomica. Si registra uno sviluppo continuo di turismo, di visitatori di fascia alta che cercano di vivere un territorio come un’esperienza esclusiva. La sfida di Mirabilia Network è rappresentare una opportunità per l’intero settore turistico nazionale, grazie al plus della propria rete che sempre più si sta allargando e sta rivolgendosi anche oltre confine.

Immagini per la stampa
Immagine 1
Immagine 2
Immagine 3