Perugia, Campobasso, Isernia/h2>

Giorno 1

Arrivo nella città di Perugia: lo splendido capoluogo in Umbria, con le sue erte stradine medievali, panorami mozzafiato e tante golose specialità da gustare, è in grado di offrire moltissimo al visitatore: Piazza N Novembre, con la celebre Fontana Maggiore. La Cattedrale di San Lorenzo e l’imponente Palazzo dei Priori, dove ha sede la Galleria Nazionale dell’Umbria. Giornata totalmente dedicata all’arte e alla cultura. Trasferimento all’albergo e pernottamento.

Giorno 2

E’ la città simbolo della pace che si identifica con uno dei santi più amati e venerati al mondo, San Francesco. Assisi è una deliziosa cittadina medievale ricca di angoli caratteristici e tipicità culinarie. La visita della città vi porterà alla scoperta dei luoghi francescani: la Cattedrale di S. Rufino (sec. XII) patrono della città e la Basilica di Santa Chiara (sec. XIII), la Chiesa Nuova, edificata nel 1615 sul luogo della casa paterna del Santo e la Basilica di San Francesco. Il complesso, costruito sopra la tomba del Santo, rappresenta il centro della spiritualità francescana ed è un capolavoro architettonico che racchiude il meglio dell’arte italiana del medioevo. Trasferimento all’albergo e pernottamento.

Giorno 3

Dopo la colazione, si partirà alla volta del Molise, destinazione Isernia, città molisana che con le sue stradine strette intrise di saperi preziosi racchiude in ogni angolo un talento antico. Qui ancora si pratica l’antica arte del ricamo a tombolo, lavorano ebanisti ed intagliatori, ci sono botteghe di sarti e fabbri. Ad Isernia gli antichi mestieri sono ancora oggi mestieri di prestigio. Visita guidata della città. Trasferimento all’albergo e pernottamento.

Giorno 4

La natura protagonista. Visita della Riserva MAB Collemeluccio – Montedimezzo, aree naturali protette e poste sotto l’egida dell’Unesco, la cui missione è mantenere l’equilibrio tra uomo e biosfera. Visita di Pietrabbondante, caratteristico piccolo borgo a ridosso delle Morge, gigantesche pietre che emergono dai fianchi del Monte Caraceno.

A Pietrabbondante visita del magnifico sito archeologico del “Teatro sannitico” con il suo emiciclo, posto in perfetto asse con il sovrastante tempio maggiore e dotato di sedili “ergonomici” con grifoni alati che chiudono i singoli ordini di sedute. Questa è anche zona di tratturi: piste erbose che ancora oggi attraversano vallate e costeggiano montagne, spesso vicino a centri abitati che un tempo costituivano punto di rifornimento e di scambio di merci e che collegano la Puglia e l’Abruzzo attraversando appunto il Molise. Trasferimento all’albergo e pernottamento.

Giorno 5

Campobasso è una città con non poche sorprese: il Castello di Monforte, la Cattedrale del XIV secolo, la cinquecentesca chiesa di Sant’Antonio Abate o le romaniche Chiesa di San Giorgio e Chiesa di San Bartolomeo. Visita guidata della città.

Trasferimento all’Aeroporto/Stazione e partenza per le proprie destinazioni