ASSISl. LA BASILICA DI SAN FRANCESCO E ALTRI SITI FRANCESCANI (SITO UNESCO DAL 2000), LA BASILICA DI SAN SALVATORE E SPOLETO,  IL TEMPIETTO DI CLITUNNO A CAMPELLO SUL CLITUNNO.

L’Umbria è stata per secoli testimone del passaggio di popolazioni fiere e combattenti, di cavalieri, artisti e santi. Un passato glorioso che riecheggia tra le mura storiche di centri come Todi, Gubbio, Foligno, Città di Castello, Spoleto e Assisi (costruiti dai valorosi umbri), o Perugia e Orvieto (nobili città stato etrusche), o lungo la romana via Flaminia e le battaglie di Annibale sul Lago Trasimeno. È tuttavia il Medioevo l’inconfondibile protagonista nella fisionomia del paesaggio umbro, in cui si ergono borghi fortificati, castelli e abazie. “La verde Umbria” possiede molte zone protette (il Parco fluviale del Tevere, il Parco del Lago Trasimeno, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il Parco del Monte Cucco, il Parco del Monte Subasio) e tre siti UNESCO. Assisi, la Basilica di San Francesco e gli altri siti francescani, massima espressione del genio artistico italiano, immersa in uno straordinario scenario naturale capace di evocare una spiritualità intensa e profonda. La Basilica di San Salvatore a Spoleto e il Tempietto del Clitunno a Campello, splendidi esempi di arte longobarda inseriti all’interno del circuito “Longobardi in Italia: i luoghi del potere”. Anche in questi casi, la natura ha contribuito a creare un’atmosfera meravigliosa. In una zona famosa per il suo olio extravergine di oliva (Campello sul Clitunno e Spoleto fanno parte dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio), si possono scoprire luoghi di estremo interesse storico e paesaggistico come la Fascia Olivata Assisi-Spoleto, il Bosco sacro del Monteluco o le splendide Fonti sul Clitunno.

Chiedi maggiori informazioni


COSA VISITARE

Visita di Perugia e del suo centro storico.

2 Gita guidata di Assisi. Il percorso alla scoperta dei luoghi francescani prevede la Cattedrale di S. Rufino (sec. XII) patrono della città e la Basilica di Santa Chiara (sec. XIII) che sorge sulla zona in cui si trovava l’antica cappella di San Giorgio, luogo della prima sepoltura di Francesco. A seguire la Chiesa Nuova, edificata nel 1615 sul luogo della casa paterna del Santo, è un capolavoro architettonico che racchiude il meglio dell’arte italiana del medioevo. Il tour si conclude con la visita della Porziuncola in Santa Maria degli Angeli e l’antica chiesa di San Damiano.

Imperdibile è la Basilica di San Salvatore a Spoleto. In seguito potete salire sulla scala mobile che porta alla Rocca Albornoziana e visitare il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto. L’itinerario, poi, procede nel centro storico fino alla celebre Piazza Duomo. Dopo un pranzo a base di tipiche golosità locali suggeriamo una visita al Castello di Campello Alto, un borgo antico che sorge sulla sommità di un colle vestito di ulivi. In seguito ci si può spostare verso le Fonti del Clitunno e visitare il giardino d’acqua, cantato dai poeti antichi, in un contesto naturalistico esclusivo. Infine, attraverso l’antica Via Flaminia si giunge al Tempietto, eccezionale testimonianza della presenza longobarda.

Chiedi maggiori informazioni


DA NON PERDEDRE

Todi, Gubbio, Narni, Amelia, Assisi, Perugia, Orvieto, Lago Trasimeno, la Basilica di San Salvatore a Spoleto e il Tempietto del Clitunno a Campello


COME ARRIVARE

Aeroporto Internazionale dell’Umbria – Perugia “S. Francesco d’Assisi” (www.airport.umbria.it)
Autostrada A1, Strada Europea E45, Strada Europea E78.
Ferrovia direttissima Firenze-Roma; Ferrovia Firenze-Roma; Ferrovia Foligno-Treontola; Ferrovia Roma-Ancona


CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA

Tel: +39 075 57481
Email: urp@pg.camcom.it
Web: www.pg.camcom.gov.it

Lascia un commento