RISERVA DELLA BIOSFERA COLLEMELUCCIO MONTEDIMEZZO
(RICONOSCIMENTO UNESCO 1977)

Il Molise è una piccola regione dalle qualità sorprendenti, terra misteriosa e ricca di straordinari paesaggi incontaminati,di aree protette e riserve naturali, dal mare alla montagna.

Il Molise è una terra da scoprire attraverso un viaggio nella storia: testimonianze d’insediamenti paleolitici, siti archeologici della civiltà sannita e di epoca romana, monumenti medioevali, torri, castelli e antichi borghi. Il Molise è una regione di sorprendenti tradizioni, anche enogastronomiche. Ciò che renderà unica l’esperienza è il sentimento vero che anima la comunità: le usanze e i riti che si ripetono ad ogni ricorrenza, gelosamente custoditi, trasmettono la nostra storia e la nostra identità, che ci rendono unici.

La riserva naturale di “Collemeluccio – Montedimezzo” è stata una delle prime aree naturali iscritte (1977) come “Riserva della Biosfera “ per la conservazione e la protezione dell’ambiente, nell’ambito del programma “L’Uomo e la Biosfera” (MAB) dell’Unesco, tra le otto istituite in Italia.

Estesa per 638 ettari, è costituita da due nuclei che distano tra loro circa 15 Km ed evidenziati,ciascuno, da peculiari caratteristiche geomorfologiche e vegetazionali.

Nel 2014 la commissione internazionale Unesco ha approvato il progetto di allargamento dell’area comprendente le due riserve Mab ospitate nel territorio alto molisano a tutto il territorio dei sette comuni che fanno parte del consorzio Assomab: San Pietro Avellana, Vastogirardi, Carovilli, Pietrabbondante, Pescolanciano, Chiauci e Roccasicura.

Chiedi maggiori informazioni


PROPOSTA DI PERCORSO

GIORNO 1

Arrivo a Isernia in mattinata. Visita del centro storico, fino alla fontana Fraterna, visita della Cattedrale. Visita del museo del paleolitico, dove sono conservate le più complete testimonianze della storia del popolamento umano d’Europa.
Trasferimento alla riser va di Collemeluccio- Montedimezzo, dove è possibile effettuare visite
guidate, percorsi (anche per ipovedenti) e trekking.
Spostamento a Pietrabbondante e visita del sito archeologico, che presenta un anfiteatro romano.
Trasferimento ad Agnone per cena tipica e pernottamento.

GIORNO 2

Passeggiata a piedi per Agnone, con visita della più antica fonderia di campane conosciuta. Trasferimento a Sepino, cittadina sannita, con visita del complesso archeologico di Altilia. Trasferimento a Campobasso per la cena e il pernottamento.

GIORNO 3

Visita a piedi del centro storico del capoluogo, che porta al Castello Monforte, di origine medioevale. Visita al Museo Provinciale Sannitico e al museo dei Misteri, manifestazione storica che si ripete ogni anno il giorno di Corpus Domini caratterizzata dalla presenza di “macchine” animate da attori in costume “sospesi” in aria grazie a strutture metalliche. Trasferimento sulla costa.
Lungo la strada sono visitabili i piacevoli paesi di Guardialfiera, Larino, Ururi e San Martino in
Pensilis.Arrivo a Termoli per la sistemazione.

Chiedi maggiori informazioni


I DINTORNI

Venafro, Carovilli, Pescolanciano, Frosolone, Oratino, Riccia, Gambatesa, Civitacampomarano;


I  COLLEGAMENTI

Autostrada A1 e Autostrada A14


CAMERA DI COMMERCIO DI MOLISE

Web: www.molise.camcom.it
Tel: +39 0874 4711
Email: promozione@molise.camcom.it

Lascia un commento